Crea sito

Falsi risvegli e sogni dentro il sogno

Anche se non hai mai sentito parlare di falsi risvegli, è probabile che tu ne abbia già avuti, senza sapere che si chiamassero così. Spesso i sogni sono molto più complessi di quel che si pensi; oltre al fatto che possono succedere le cose più strane, a volte anche la struttura stessa del sogno è particolarmente articolata. Può infatti succedere di ‘sognare di svegliarsi‘ (ma sempre dentro il sogno) e di avere la convinzione di aver sognato tutto quanto era accaduto in precedenza. Si tratta di un ‘falso risveglio‘: ti sembra di esserti svegliato, ma in realtà stai continuando a sognare.

falsi risvegli, sogni nel sogno

Falsi risvegli: sognare di svegliarsi…

Il falso risveglio avviene ogni qualvolta si è convinti di essersi svegliati e invece tutto quello che avviene fa ancora parte del sogno. Spesso le persone che sognano di svegliarsi sognano poi di andare in bagno, di lavarsi, di scendere a fare colazione ecc, tutto come quando si svegliano veramente, secondo le loro abitudini. A volte, però, possono rendersi conto di piccoli particolari diversi (la casa, le stanze, non sono perfettamente uguali alla realtà) o percepire comunque che c’è qualcosa di ‘strano’.

Un tipico falso risveglio avviene quando, ad esempio, sogni di svegliarti e di essere in ritardo per il lavoro (allora spesso l’ansia e lo spavento ti fanno svegliare davvero). Questi tipi di sogni sono molto particolari proprio per la sensazione di convincimento che trasmettono: tutto è così realistico che il sognatore pensa veramente di essersi svegliato; quando poi si sveglia davvero, rimane alquanto disorientato.

….e sognare di aver sognato (sogno dentro il sogno)

Il disorientamento aumenta ancora di più quando il falso risveglio interrompe un sogno in corso: il sognatore allora pensa che tutto quanto ha vissuto fino ad un certo punto fosse solo un sogno, e che tutto quanto avviene da un certo punto in poi sia reale. È una sorta di ‘presa in giro’, o di trompe-l’oeil onirico, di cui ci rendiamo conto solo nel momento in cui avviene il risveglio vero: diremo allora che abbiamo fatto un sogno dentro il sogno.

Falsi risvegli e sogni lucidi

I falsi risvegli sono diversi dai sogni lucidi perché, se è vero che anche nei sogni lucidi in un certo senso ci si ‘sveglia’ nel sogno, nei sogni lucidi c’è però la ‘presa di coscienza’ che quello che si sta vivendo è un sogno; di conseguenza, una volta capito questo, si può ‘dirigere’ il proprio sogno secondo la propria volontà. Nel caso del falso risveglio, invece, questa presa di coscienza non avviene. Ci sono però molti falsi risvegli che preludono al sogno lucido, e in un certo senso lo facilitano; se hai spesso falsi risvegli, la tua mente prima o poi si chiederà “Sono davvero sveglio?” Se capisci di non essere davvero sveglio, due sono le possibilità: o ti svegli sul serio, oppure cominci un sogno lucido.

Il falso risveglio è un risveglio mancato

Il falso risveglio è proprio un ‘risveglio mancato’, o un ‘tentativo di risveglio fallito’. Questo ti può capitare, in genere, per questi motivi:

  • sognare di svegliarsiStai facendo un incubo, o comunque un sogno poco piacevole: vuoi svegliarti, e porre fine all’angoscia, ma non ci riesci, completamente: ti risvegli, sì, ma ancora dentro il sogno; l’obiettivo del risveglio viene raggiunto solo parzialmente. Questo ‘fallimento’ può dipendere da condizioni di debolezza psico-fisica; il tuo corpo ha un forte bisogno di riposo, per cui il risveglio è solo simulato, non vuole svegliarsi davvero.
  • Sei una persona abituata a riflettere sui sogni, li analizzi, ti informi sui vari fenomeni che possono succedere, e alla fine finisci per ricordare di più ciò che sogni; sei un sognatore più ‘sofisticato’, per così dire.

Falsi risvegli e confusione sogno-realtà

Questa esperienza onirica non è molto piacevole, essenzialmente per due motivi:

  • Dopo il ‘falso risveglio’, si è convinti di essere svegli, perciò tutto quello che succede viene registrato come “evento reale”, non sogno. Quando ci si sveglia realmente, la confusione tra sogno e realtà può durare per un po’ di minuti, o anche per più tempo: a distanza di giorni, si hanno dei ricordi, ma non si è sicuri se siano eventi reali o sognati. Alcune esperienze ‘paranormali’ (visioni, apparizioni) possono essere spiegate come sogni particolarmente vividi avvenuti dopo un falso risveglio.
  • Spesso il sogno, o l’incubo, che si pensava ormai concluso, può ricominciare di nuovo; il sognatore ha la sensazione che il suo sogno diventi ‘realtà’; tutta l’angoscia, che prima era sparita, ora ritorna nuovamente, e rafforzata. Può capitare una sorta di ‘catena‘ di ‘sogni dentro il sogno’ e ‘falsi risvegli’ che si ripetono più volte nella stessa notte, con conseguente stress e sensazione di oppressione, come se non si riuscisse più a ‘svegliarsi’ davvero una volta per tutte, a liberarsi da questa ‘trappola’.

Test di realtà

Esiste un rimedio a questa situazione spiacevole: dopo quello che a te sembra un ‘risveglio’, chiediti “Sto forse sognando?”; e poi fai dei ‘test di realtà‘: sono delle azioni che ti aiutano a capire se sei veramente sveglio o se stai sognando; ad esempio, prova a saltare, a respirare con il naso tappato, a guardarti allo specchio, a leggere, a guardare l’ora sull’orologio… sono tutte azioni che in sogno danno esiti molto bizzarri; se fatte volontariamente come test, ti permettono di capire se stai sognando; se la risposta è sì, a quel punto sei in un sogno lucido, e puoi ‘interagire’ con il tuo sogno in maniera consapevole. Parlerò più dettagliatamente in futuro dei ‘sogni lucidi’.

Immagini: martinak15, Carl Nenzén Lovén


---- Policy ----